Sacro e profano: contrasti e street art

Contrasti: graffiti, murales e manifesti abusivi a Napoli

Sacro e profano, passeggiando per i vicoli di Napoli. Da circa un anno, oltre ai celebri murales di Bansky, è possibile imbattersi nei murales dell'artista di Rennes Zilda, dal tratto "rinascimentale".  Particolare non di poco conto è che le opere dell'artista francese sono poster realizzati in studio e poi incollati, senza danno alcuno al patrimonio della centro storico di Napoli.
Il contrasto fra i graffiti realizzati da improvvisati writers, i manifesti elettorali abusivi affissi nel corso degli anni e l'opera di Zilda, che si sta lentamente consumando è evidente. 
Fotografia scattata in via Santa Maria dell'aiuto (in basso link all'esatta ubicazione del murales su google maps).  Questa immagineè stata pubblicata in origine su laboratorionapoletano.com

1 comments:

  1. Questa opera è bellissima, peccato che poi restano nell'ombra e forse con il tempo cancellati....bella la tua foto che hai colto il sacro con il profano e con i processi in corso è proprio azzeccata! ;)
    Complimenti. Ciao e buon weekend! Cri : )

    ReplyDelete

 

Flickr Photostream

http://www.wikio.it
Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in fotografiareale.com acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.INFORMATIVA ESCI

Twitter Updates

Meet The Author

About

©2011-2015 Fabrizio Reale Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi utilizzo pubblico o commerciale delle fotografie, come ad esempio pubblicazioni su siti, forum, social network o stampa per utilizzo non strettamente privato, è vietato senza esplicita autorizzazione da parte dell'autore.